Casette di legno, bancarelle illuminate, musiche folkloristiche, dolciumi e prodotti tipici

"Signori e Signore mi presento: sono un piccolo pezzo di legno.

Sono finito nelle mani di uno degli artigiani più famosi dell'Alsazia del XV secolo che sta per trasformarmi in...cosa? No,no...non avete capito! Lui non si chiama Geppetto e non vuole fare di me un burattino di nome Pinocchio, con il naso lungo...che poi la storia la sappiamo, quel Pinocchio combinava solo guai!

Allora dov'ero rimasto...? Si, ecco! Questo artigiano vuole fare di me una piccola riproduzione della natività! Sapete...siamo quasi a Natale e quest'anno, precisamente siamo nel 1434, a Dresda, ci sarà un importantissimo evento: il primo Mercatino di Natale certificato della storia!

Insomma, io sarò una delle opere che verranno esposte e messe in vendita in questo mercatino, che si svolgerà precisamente il lunedì prima di Natale!

Credo che la sua opera d'arte, cioè io, sarà proprio bella, visto che vuole propormi alla vendita ad un prezzo molto alto! Penso proprio che solo le persone più ricche potranno essere in grado di acquistarmi...

Eccoci qua, il grande giorno! Io, insieme a tutte le altre opere di tanti artigiani, siamo in bella mostra, per tutti quelli che ci vorranno ammirare e comprare. Non sapete come sono emozionato, qui è tutto splendido: i profumi dei prodotti tipici, tante casette fatte in legno e tante tante splendidi lavori come me!

...ok, ok, non fate così, lo so, non mi ha comprato nessuno, ma ve l'avevo detto io: questi mercatini, con questi prezzi, sono in grado di attrarre solo l'alta borghesia. Ma faremo altri tentativi: durante i prossimi secoli ce ne saranno molti altri di Mercatini così, come ad esempio quello di Strasburgo, a partire dal 1570, o quello di Norimberga, dal 1628, ma non saranno solo questi, vedrete: in tutto il paese se ne diffonderanno molti altri, che ogni anno porteranno la magica atmosfera del natale in giro per tutto l'Arco alpino.

Ho deciso, vi svelo anche un segreto: sapete come si chiamano questi mercatini? Allora, prima di tutto erano conosciuti con il nome di "Mercatino di San Nicola", poi però, con la riforma protestante nel corso del 1500, che portò all'abbandono del culto dei santi, il nome venne cambiato in "Christkindlmarkt" (Mercatino del Bambino Gesù) o, successivamente anche "Weinachstmarkt" (Mercatino dell'Avvento).

E sapete una cosa? Ora questi mercatini sono anche in Italia!

Partendo dal 1990 con il mercatino di Bolzano, unito poi al "percorso delle 5 stelle", insieme a Brunico, Bressanone, Vipiteno e Merano, la diffusione di questi mercatini è arrivata anche in Piemonte e Valle d'Aosta e un po' in tutta Italia: dalle grandi città ai piccoli paesini.

Ma soprattutto: ora non si tratta più di eventi riservati alla sola borghesia. Con il passare dei secoli l'interesse per questi Mercatini si è diffuso su tutta la popolazione!

Chi non vorrebbe passare qualche ora nella magica atmosfera del Natale, tra bancarelle a forma di casette di legno dal tetto spiovente, dolciumi e prodotti tipici di ogni tipo, musiche natalizie e luminarie...io ci vado! E voi?"

Pubblicato il: 2016-10-13