Mi sono appena ritrovata a pensareā€¦alle cartoline!

Sì, le cartoline, quelle che si mandavano dai luoghi di vacanza, quelle che…se non le mandavi significava che avevi passato tutta l’estate a casa e quelle che…aspettavi con ansia dai tuoi amici che da ogni parte d’Italia e del Mondo erano impegnati a scegliere le immagini più belle, spiritose ed originali per poter gridare a tutti che loro ERANO IN VACANZA!!!

Mi ricordo che c’erano due teorie: chi diceva che la cartolina andava spedita appena iniziata la vacanza in modo che potesse arrivare prima del ritorno del mittente e chi invece le spediva il giorno prima di partire (o addirittura dall’Autogrill sulla strada del ritorno!). 
In ogni caso mi ricordo che era bella la sensazione di spedire un messaggio, pur breve, che qualcun altro avrebbe ricevuto, magari con sorpresa o magari aspettandolo per giorni: ed era bella anche la sensazione di aspettare la cartolina degli altri!

Oggi sono cambiate molte cose e ormai solo pochi nostalgici si divertono a spedire cartoline, ma continuano a restare tante, o forse sono anche sempre di più, le persone con la voglia di urlare al mondo che SONO IN VACANZA!!!

Oggi si manda un twitt, si posta su facebook, si manda su whatsapp la foto della propria meta: un paesaggio, un tramonto, una foto di gruppo, un selfie…tutto per dire che "mi diverto e mi trovo in un posto meraviglioso!"

Beh, c’è poco da dire: ha vinto la teoria di quelli che…la cartolina la devo mandare subito perché io ADESSO SONO IN VACANZA!
 
E voi? Come la pensate? Siete anche voi amanti delle cartoline? 
 
Immagini cartacee o digitali, poco importa, quello che conta è che essere in vacanza, in compagnia delle persone a cui si vuole bene, alla scoperta di posti nuovi, lontani o vicini, è davvero una delle cose più belle del mondo!

Pubblicato il: 2016-05-05