Le parole del turismo

Ogni settore ha un suo linguaggio, fatto molto spesso di sigle e altrettanto spesso di termini stranieri, per lo più inglesi e mi ha sempre affascinata molto capirne il significato.
 
Con questo articolo vorrei parlare di alcuni termini e sigle usati in ambito alberghiero.
 
Niente di super intellettuale, intendiamoci, ma mi piace l’idea di dare qualche informazione utile e pratica a chi viaggia: dopotutto l’intendo del mio blog è proprio questo, non è vero?
 
Con il mio Blog vorrei dare “Consigli semiseri per sopravvivere nel fantastico mondo dei viaggi”, e allora eccomi qua ad aiutarvi a sopravvivere nel fantastico mondo dei soggiorni alberghieri!
Partiamo con ordine: il trattamento (o meal plan).
 
Potreste trovare delle sigle come OB – BB – HB – FB – AI (con tutte le varianti del caso)
 
Sai cosa significano?
 
 
Forse per molti è scontato, ma credo non per tutti.
 
OB = Only Bed
Significa che la vostra prenotazione prevede il solo pernottamento in struttura e che dovrete quindi pagare a parte tutti gli altri pasti (sì, anche la colazione!). Naturalmente, se la struttura che avrete prenotato disporrà di un ristorante, potrete consumare i pasti lì, ma avrete la facoltà di uscire e scegliere dove fare colazione o consumare il vostro pranzo o la cena.
 
 
BB = Bed and Breakfast
Oltre al pernottamento avrete diritto anche alla colazione (che a seconda dei casi potrà essere a buffet, colazione americana, continentale, eccetera…)
HB = Half Board
Non è altro che una mezza pensione, quindi colazione e uno dei due pasti principali, che solitamente è la cena, ma non è detto.
In questo caso, a meno che non sia specificato direttamente, le bevande da consumare ai pasti, andranno pagate a parte.
Di solito se iniziate un soggiorno con la cena del primo giorno, finirete con la colazione dell’ultimo.
 
 
FB = Full Board
La pensione completa, quindi colazione, pranzo e cena: anche qui, se non diversamente specificato, le bevande da consumare ai pasti, andranno pagate a parte.
 
 
AI = All Inclusive
E’ quella formula, tipica del villaggio, che prevede, oltre ai tre pasti principali, anche bevande e vari snack durante la giornata.
Esistono diversi tipi di all inclusive e di solito viene specificato cosa è incluso e cosa no: può capitare che non sia incluso il caffè espresso, o determinati alcolici, oppure che venga limitato l’orario in cui è possibile consumare pasti e bevande.
A volte si parla anche di Hard All Inclusive o Soft All inclusive, a seconda di quanto sia incluso o meno.
Il tipo di trattamento che avrai prenotato e a cui avrai diritto sarà specificato sul Voucher che ti è stato consegnato dall’agente di viaggio che si è occupato della prenotazione.
 
Che cos’è un Voucher?
 
Eh si, siamo qui proprio per parlare di questo
 
Un Voucher (che può essere alberghiero, ma anche riferirsi ad altri servizi quali visite, escursioni, trasporti, ecc…) non è altro che un documento nominativo sul quale vengono riportati tutti i servizi prenotati con un determinato fornitore e tutte le condizioni (se è già stato saldato tutto, se vi sono delle spese da pagare a parte, cosa è incluso e cosa no).
 
Sul voucher vengono riportati anche tutti i dati del fornitore, con eventuali contatti di emergenza e i dettagli della prenotazione: i servizi prenotati, il giorno e l’ora (se necessario), eventuali penali in caso di cancellazione…
 
Su un voucher alberghiero troverai ad esempio, oltre a tutti i dati della struttura (recapiti e indirizzo), la tipologia di camera prenotata, il trattamento, le date del soggiorno, eventuali extra o spese accessorie ed eventuali indicazioni per l’accesso alla struttura. Sarà anche specificato se il saldo è già avvenuto o se una parte andrà saldata in loco.
Bene, ora che abbiamo definito il tipo di trattamento e abbiamo il nostro voucher dovremo arrivare in hotel e fare check-in.
 
Ma cosa sono Check-in e Check-out? 
Hai mai sentito parlare di Early Check-in e Late Check-out?
 
Te lo spiego io.
 
Il check-in alberghiero comprende tutte quelle operazioni che si effettuano non appena il cliente arriva in hotel: si raccolgono i documenti, si registrano e si assegna la camera prenotata.
Di solito si effettua dopo la tarda mattinata (o di pomeriggio per gli appartamenti)
 
Il Check-out è invece il momento in cui il cliente, a fine soggiorno, lascia l’albergo e svolge tutte quelle operazioni di "chiusura" del conto e del suo soggiorno:  ad esempio restituisce le chiavi e salda eventuali extra (o il soggiorno stesso, se la prenotazione prevedeva il saldo al check-out).
Di solito si effettua entro la metà mattina.
A volte può capitare che, soprattutto chi viaggia per affari, abbia necessità di arrivare presto in hotel, oppure lasciare nel pomeriggio la camera, anziché la mattina del giorno di partenza.
 
In questi casi è possibile chiedere alla struttura un Early check-in (check-in anticipato) o un Late check-out (rilascio della camera posticipato).
 
Questi servizi, che non sono disponibili in tutte le strutture, prevedono quasi sempre il pagamento di un supplemento (a volte anche pari ad una notte aggiuntiva di soggiorno) e dipendono sempre dalla disponibilità della struttura.
 
 
 
Conoscevi già l’uso di questi termini?
Sicuramente li avevi già sentiti, ma penso che a volte, spiegare i concetti con parole semplici possa aiutare a capirli e a conoscerli meglio, quindi con questo articolo ho voluto cercare di farti entrare un po’ nel …. fantastico mondo dei viaggi
 
 
Se ti è piaciuto questo articolo e pensi possa essere utile a qualcun altro condividilo!
Aiuterai il mio blog a crescere e farai conoscere questi termini ai tuoi amici

Pubblicato il: 2021-01-29

Potrebbe interessarti anche


MILANO

MILANO

Viaggio tra le luci di Natale - parte3
NEW YORK

NEW YORK

Viaggio tra le luci di Natale - parte1